Mavi e il brunch al gazometro


Il brunch come lo intendono gli americani è difficile da gustare a Roma perché di solito mancano gli ingredienti fondamentali, come il caffè americano o la parte del “breakfast”. A noi italiani, si sa, ci piace mangiare di qualità e in quantità e il brunch si trasforma così in un classico pranzo domenicale.
Da Mavi invece l’atmosfera e il concept rimandano alla tradizione americana. Qui il brunch comprende un gustoso buffet al centro del delizioso bistrot con pancakes dolci, uova, bacon, torte e dolci vari come la classica cheesecake e il brownie, e non mancano le insalate condite con le salse, come la famosa Caesar salad.
Il prezzo di 20€ include anche il caffè americano, i succhi e i piatti del menu, a scelta tra burgers, bagels (le ciambelle di pane newyorkesi), pancakes e dolci. La scelta è molto vasta e la qualità molto soddisfacente.
La cosa che mi ha colpita di più di Mavi è l’atmosfera del locale: appena entrata l’accoglienza dell’arredamento ti catapulta in un ambiente familiare, raccolto e ben curato che offre al cliente la curiosità di scoprire e indubbiamente di ritornare. Questa è proprio l’idea che sta alla base del nuovo progetto dei tre soci Cristiano Ciaralli, Valerio Spadaro Guerra, Stefano Costi nato nel 2015, quando decisero di unirsi per trasformare il ristorante Osteria Mavi in qualcosa di più, affiancandolo al mondo della mixology.
Il concept è moderno e per questo sembra di mangiare in un bistrot europeo, ma se si volge lo sguardo all’esterno, fanno da cornice il gazometro e una splendida Roma.

 

 

Lungotevere di Pietra Papa 201, 00146, Roma

Prenotazioni: 06 5584801

Info: www.osteriamavi.it
Facebook

Orari di apertura: Lunedì/Domenica 11.00-2:00

Let’s Brunch together: Sabato e Domenica dalle 13:00

 

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *